Barriere anti rumore in A1 tra Valdarno e Valdichiana. L’ok della giunta regionale

440

Abbattere l’inquinamento acustico in un tratto autostradale strategico, compreso tra i caselli A1 di Valdarno e Valdichiana. Il progetto, presentato dalla Società Autostrade, prevede la realizzazione di barriere antirumore dal km 335 al km 422 dell’Autosole e ha ricevuto questa mattina il parere favorevole della giunta regionale, che aveva l’obbligo di esprimersi in materia. In base alle verifiche dei tecnici regionali, le barriere fonoassorbenti, che si svilupperanno su un tratto di 80 km, risultano conformi agli strumenti urbanistici e non hanno controindicazioni sotto il profilo ambientale e paesaggistico. Potranno dunque essere installate in un tratto significativo della Milano-Napoli che si sviluppa tra le province di Arezzo e di Siena. Il parere arrivato stamani da Firenze sblocca in maniera definitiva l’iter burocratico, dato che nel testo sono riportati anche i pronunciamenti favorevoli di tutti gli altri enti preposti: i comuni, l’Arpat, la Sovrintendenza. Ora sarà convocata la conferenza dei servizi dal ministero, cui seguirà l’Intesa Stato-Regione per dare il via all’intervento che sarà realizzato dalla Società Autostrade. Soddisfatto l’assessore regionale alle infrastrutture, l’aretino Vincenzo Ceccarelli, che ha sottolineato come un’area importante compresa tra le province di Arezzo e Siena sarà fortemente alleggerita dal rumore inevitabilmente provocato dall’autostrada. ” Di questa azione di risanamento acustico – ha concluso Ceccarelli – beneficeranno migliaia di cittadini, soprattutto quelli che vivono nelle aree limitrofe all’autostrada”. Nello specifico saranno installate barriere fonoassorbenti in metallo e tratti di barriera mista in pannelli di metallo e pannelli in polimetilmetacrilato. Le strutture saranno trasparenti ma dotate di strisce orizzontali per segnalare la presenza dell’ostacolo ai volatili. I comuni coinvolti, in provincia di Arezzo, saranno
Terranuova Bracciolini, Pergine Valdarno, Laterina, Arezzo, Civitella in Val di Chiana, Monte San Savino, Marciano della Chiana, Lucignano e Foiano della Chiana.