Quattro furti in sei mesi. L’odissea di una coppia di baristi di Bucine. “Non ce la facciamo più!”

216

Pensavano di averla “sfangata”. Ma la previsione si è rivelata sbagliata. E così una coppia di baristi di Bucine ha subito il quarto furto in sei mesi. La notizia, riportata questa mattina dal quotidiano “La Nazione” ha davvero dell’incredibile. I due gestiscono il Bar “Rondine”, lungo la regionale 540 della Valdambra. Dopo il terzo colpo in dieci giorni, tutti messi a segno nell’aprile scorso, i commercianti, Mauro Parrucci e Valeria Mugelli, marito e moglie, avevamo deciso di prendere il toro per le corna, blindando il locale con robuste grate di ferro, sistema d’allarme e vetri antisfondamento. Ma nemmeno questi accorgimenti sono serviti. Nella notte tra domenica e lunedì i ladri sono entrati di nuovo in azione. Passando dal retro del locale, hanno forzato le inferriate con colpi d’ascia e sono entrati all’interno arraffando tutto quello che era possibile. Il bottino non è stato elevato, ma i danni alla struttura sono stati notevoli. “Siamo riusciti a vederli nei filmati delle telecamere di sicurezza del distributore – hanno detto i due esercenti -. Due uomini, con il cappuccio in testa, accompagnati da una ragazza. E questa è una novità rispetto al passato. Non ce la facciamo più! Tutti ci dicono di non mollare ma è sempre più dura. Pare impossibile che i delinquenti non si fermino neppure con le barricate”. Purtroppo, però, è proprio così.

 

Foto tratta dal portale la nazione.it