Furti la notte di San Silvestro. Prese di mira tre abitazioni a Reggello e a Figline Incisa. Monili in oro e contanti il bottino

289

E’ iniziato nel peggiore dei modi il 2016 sul fronte della microcriminalità in Valdarno Fiorentino. Una zona, soprattutto quella compresa tra Figline Incisa e Reggello, che lo scorso anno ha dovuto convivere con una serie di furti che hanno creato più di un allarmismo tra la popolazione. E nel 2016 sembra che il trend non si sia arrestato. Nella notte di San Silvestro, infatti, sono stati messi a segno tre furti in altrettante abitazioni proprio a Reggello e a Figline Incisa. I malviventi hanno approfittato dell’assenza dei proprietari, che probabilmente erano a festeggiare il Capodanno e dopo aver forzato la finestra delle singole case, sono entrati all’interno e in pochi minuti hanno portato via monili in oro e ingenti somme in denaro. Ai proprietari, che hanno fatto l’amara scoperta al loro rientro, non è rimasto altro che denunciare il fatto ai carabinieri della compagnia di Figline Incisa, che hanno avviato le indagini. Dalle forze dell’ordine arriva più di un consiglio. Il primo va direttamente ai proprietari degli appartamenti. Installare un sistema di allarme adeguato è importante, ma è altrettanto importante metterlo in funzione, anche in caso di assenza limitata. L’altro consiglio va ai vicini di casa. In caso di rumori sospetti è bene avvisare i carabinieri immediatamente, senza attendere oltre. I malviventi, infatti, adottano una tecnica ormai consolidata e i loro blitz durano solo qualche minuto. La velocità di intervento dei militari, quindi, è fondamentale per riuscire ad acchiapparli e ad assicurarli alla giustizia.