Trovata senza vita in casa a Meleto di Cavriglia. Si propende per la morte naturale

232

Saranno le indagini a chiarire le cause della morte di una valdarnese di 48 anni, S.M. le iniziali, trovata senza vita questa notte in un appartamento della frazione di Meleto nel comune di Cavriglia. Era stato il compagno tunisino, in questo periodo lontano da casa perchè in visita ai familiari nel suo Paese di origine, a dare l’allarme. L’aveva sentita per telefono l’ultima volta il giorno di Natale e da allora non era più riuscito a mettersi in contatto con lei. I vicini di casa, tuttavia, l’avevano vista nei giorni successivi al 25 dicembre. Preoccupato, l’uomo era rientrato anzitempo dal Nordafrica e ieri sera ha suonato invano il campanello. Temendo il peggio ha dato l’allarme e sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco del distaccamento montevarchino, insieme ai Carabinieri di Castelnuovo dei Sabbioni e ai sanitari del 118. Appena aperta la porta, chiusa dall’interno, i pompieri hanno scoperto il corpo esanime della quarantottenne. Dai primi accertamenti eseguiti sulla salma sembra essere esclusa ogni ipotesi di violenza e la fine della donna sarebbe dovuta a cause naturali.