San Giovanni, i 5 Stelle chiedono l’installazione di macchine per il “Reverse vending”

223

reverse-vending

Prima proposta arrivata a San Giovanni da parte del Movimento Cinque Stelle in questo 2016: nel prossimo consiglio comunale previsto per la fine di gennaio arriverà infatti la richiesta ufficiale di installazione all’interno della città di Masaccio degli apparecchi per il cosiddetto “reverse vending” che dovrebbe fare da stimolo per un riciclo consapevole di materiale vario.
Nello specifico in queste macchine è possibile gettare bottiglie in vetro o lattine ricevendo in cambio una ricevuta corrispondente a denaro contante, riprendendo quanto accade per altri paesi anche italiani nonché europei, considerato ad esempio che nel nord del vecchio continente è possibile così riciclare anche la carta senza doverla gettare negli appositi cassonetti.
Il motivo di tale richiesta è semplice ed illustrato direttamente dagli esponenti pentastellati: “E’ impossibile ad oggi differenziare le tariffe nelle singole famiglie per chi più ricicla, mentre con questa modalità chi si impegna sarà premiato direttamente.”
Da notare che nella medesima sessione Andrea Focardi chiederà nuovamente la possibilità di inserire in streaming sul portale comunale le sessioni del parlamentino, con una promessa alla maggioranza, quella di essere maggiormente propositivo motivando eventuali voti contrari a proposte che vengano da qualsiasi altra forza politica, ed in caso di diniego, questo sarebbe motivato direttamente con tanto di proposta alternativa.