Montevarchi: ecco la mappa delle principali strade “groviera” da asfaltare

641

Nuovo passo della “crociata” contro le strade groviera a Montevarchi. Un’emergenza per i residenti che da anni reclamano interventi per ripristinare carreggiate, marciapiedi e cordoli insieme alla segnaletica orizzontale spesso inesistente. Un problema noto agli amministratori, sollecitati più volte in Consiglio comunale a porre rimedio. In questi ultimi mesi di mandato Palazzo Varchi ha destinato all’operazione circa 400 mila euro da suddividere tra manutenzione stradale e arredi dei giardini pubblici. L’ultimo cantiere aperto in ordine di tempo è in via Pascoli e l’intervento rientra tra quelli coperti finanziariamente da Publiacqua. Una vota terminato, uomini e mezzi si sposteranno in altre zone di capoluogo e frazioni. Non sarà un’impresa da poco perché le emergenze sono tante. La mappa, parziale, delle priorità parte dal borgo di Levane Alta, dove la riasfaltatura dovrebbe rientrare nel piano complessivo di riassetto del paese, per passare alle strade interne dell’abitato levanese e approdare a Becorpi di Levanella. Altro tratto critico quello urbano della Regionale 69. Identico ovunque lo scenario con il fondo avallato che avrebbe bisogno di una fresatura in profondità per risolvere il problema alla radice. Non va meglio nelle vie perpendicolari all’ex statale, Vespucci, Gramsci, Montenero, Piave, Gorizia e Puccini. Bisognosi di cure anche il piazzale dell’ex autostazione e via Burzagli tra la rotatoria di viale Diaz e quella della porta dell’Accoglienza. Di sicuro non manca il lavoro al Pestello, con gli abitanti di via Po che chiedono soluzioni definitive da anni. Infine le “comunali” che conducono ai paesi in collina dove, insieme all’asfalto, sono in condizioni precarie anche i canali di scolo delle acque e i delimitatori di banchina.