Gruppo Prada. Nel 2015 ricavi in linea con l’anno precedente. Bertelli annuncia nuove iniziative commerciali e di marketing

418

Ricavi complessivi allo stesso livello del 2014, calo delle vendite wholesale, aumento di quelle legate al network retail. Il Gruppo Prada ha annunciato, in queste ore, le cifre economiche del 2015, che parlano di un fatturato che si è attestato a 3,545 milioni di euro (nel 2014 era stato di 3,552 milioni). Nel dettaglio le vendite wholesale (all’ingrosso) per l’esercizio 2015 hanno raggiunto i 444 milioni di euro, con una riduzione di 88 milioni, mentre i ricavi del network retail raggiungono i 3.057 milioni, con una crescita di 76 milioni di euro a cambi correnti. Positivi anche i risultati dei prodotti in licenza, le cui royalties segnano un progresso del 14%. Analizzando i dati nei vari continenti, crescono le vendite in Europa (+ 6% a cambi correnti), sostenute da un flusso consistente di turisti provenienti soprattutto dall’Asia Pacific e dagli Stati Uniti. Ancora migliori i risultati del mercato italiano, positivi anche nel quarto trimestre. Ottimi i risultati anche in Giappone (+11% di vendite a cambi correnti. Crescono invece del 5%, grazie ai cambi favorevoli, i ricavi in America. Per quanto riguarda, infine, il mercato cinese, rimane una situazione congiunturale negativa, anche se si può segnalare un ultimo trimestre in miglioramento.“Lo scenario economico che abbiamo dovuto fronteggiare per tutto il 2015 – ha commentato Patrizio Bertelli, amministratore delegato di Prada Spa – , è stato caratterizzato dall’estrema volatilità dei mercati valutari, nonché dall’aggravarsi del quadro geopolitico in diverse regioni del mondo. Questi due fattori hanno provocato ampie fluttuazioni nei prezzi e repentini spostamenti dei flussi turistici, ma il nostro network retail, ormai globale grazie agli investimenti realizzati negli ultimi anni, ci consente di continuare a sviluppare in ogni parte del mondo una relazione diretta con una clientela sempre più esigente”. Bertelli ha poi annunciato che nei prossimi mesi, il gruppo Prada concentrerà le proprie energie nello sviluppo di nuove iniziative commerciali e di marketing a sostegno della crescita organica, anche mediante la realizzazione di un articolato progetto digitale volto a rafforzare il dialogo con la clientela. “ Queste azioni – ha concluso Bertelli – condotte in un quadro di rigorosa e disciplinata gestione dei costi, contribuiranno a consolidare la nostra posizione sul mercato, con margini e ritorni sugli investimenti soddisfacenti”. I risultati completi, relativi all’andamento dell’esercizio 2015, saranno comunicati dopo la riunione del Cda per l’approvazione del bilancio d’esercizio, in programma nella prima metà di aprile.