Unioni Civili. Dopo il “caso” Montevarchi Bucci polemizza con il dirigente scolastico. “La vicenda non finisce qui”

502
?

Continua a far discutere la presenza degli studenti all’iniziativa pubblica organizzata il 5 marzo scorso all’Auditorium di Montevarchi, dove è stato presentato il registro delle unioni civili, con tanto di iscrizione della prima coppia. Durante l’ultimo consiglio comunale, il capogruppo di Prima Montevarchi Luciano Bucci aveva chiesto una copia della richiesta che il comune aveva inoltrato al dirigente scolastisco per partecipare alla ormai nota giornata e la risposta scritta del dirigente stesso. “Non mi è arrivata alcuna documentazone – ha detto Bucci – e se ne deduce che non vi è stato alcun intercorso formale tra istituzione comune e agenzia scuola”. Il consigliere ha poi criticato il dirigente scolatico, professor Nedo Migliorini, che al “Fatto Quotidiano” ha precisato come la richiesta dei genitori sia passata attraverso le classi, anche perchè il manifestazione era pubblica. ” Non ho chiesto alcuna firma di autorizzazione – avrebbe aggiunto Migliorini – perché i genitori, attraverso i ragazzi e il sito della scuola, sapevano cosa sarebbe accaduto quella mattina.” Una risposta che non è piaciuta al consigliere di opposizione. “Ma sta scherzando, professore? – Ha tuonato Bucci -. I manifesti del comune sostituiscono l’interfaccia scuola-famiglia? . Hanno evidentemente ragione i genitori che hanno protestato con un siffatto modo di agire.Per quanto mi riguarda – ha aggiunto – la vicenda non è finita qui. Non posso consentire che le istituzioni divengano un bivacco dei più triti demagoghi, anzi, è solo l’inizio”.