Meeting sul turismo questo sabato alla Pieve di San Pancrazio del Neri. Una risorsa da mantenere e sviluppare

330
????????????????????????????????????

Il turismo è una risorsa che il Valdarno non ha ancora sfruttato a dovere. Non l’ha sfruttata nonostante la felice posizione geografica, nel bel mezzo del triangolo tra Arezzo, Siena e Firenze e a due passi dal Chianti; non l’ha sfruttata nonostante un patrimonio culturale di alto livello e un paesaggio inconfondibile. Negli ultimi anni di passi in avanti ne sono stati fatti, sarebbe ingeneroso non riconoscerlo, ma di strada da fare ce n’è ancora tanta. Di questo e altro si parlerà questo sabato, alle ore 10, alla Pieve di San Pancrazio del Neri di Cavriglia, durante un meeting dal titolo ““Sport, Natura, Arte, Paesaggio” organizzato dall’amministrazione comunale. Durante il convegno si alterneranno esperti del settore ed operatori turistici e l’iniziativa si inserisce nel percorso avviato dal comune di Cavriglia con l’intento di investire sulla promozione turistica del territorio che appena un anno fa ha già portato alla presentazione del progetto “Cavriglia for you”. Nel paese delle miniere, nel 2015, si sono toccate le 100mila presenze. Un incremento trainato da monumenti di sicuro interesse come appunto la Pieve di San Pancrazio che costituisce nella zona l’unico esempio di chiesa plebana con presbiterio sopraelevato.