Manca sangue in Toscana. Dalla Regione l’appello a donare

96

Gravissima carenza di sangue in Toscana, mancano, in particolare, i gruppi 0 positivo, 0 negativo, A positivo e A negativo. La penuria è dovuta sia alle difficili condizioni meteorologiche sia al picco di epidemia influenzale che ha reso impossibile a molti donatori recarsi nei centri trasfusionali. Dal 31 dicembre al 10 gennaio, ad esempio, le donazioni di sangue intero in Toscana sono state 2.256, a fronte delle 3.395 richieste. Solo grazie agli sforzi dei Servizi trasfusionali e delle associazioni di volontariato il sistema regionale è riuscito a far fronte a diverse emergenze, come numerosi trapianti e gravi incidenti, ovviamente non prevedibili, che hanno comportato peraltro l’azzeramento della scorta dedicata alle maxiemergenze. Per questo l’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi ha lanciato un appello alla generosità dei toscani: “Il sangue scarseggia, nella nostra come in altre regioni, mettendo in difficoltà lo svolgersi di interventi programmati. Rinnovo il mio appello a tutti i donatori ad andare nei centri trasfusionali e a chi finora non ha donato a fare questo gesto di solidarietà”. La situazione è monitorata dal Centro Regionale Sangue che, attraverso il Meteo Sangue, lo strumento a disposizione di professionisti e associazioni per indicare la situazione giornaliera della disponibilità, coordina l’attività di compensazione. Intanto è già stata chiesta alle Aziende sanitarie una gestione molto attenta delle attività a maggior richiesta di sangue.