S. Giovanni: torna in funzione l’orologio di Palazzo d’Arnolfo. Rintocchi solo di giorno

140

Sarà intelligente. Suonerà solo di giorno,  mentre di notte sarà attivato un dispositivo silenziatore che lascerà dormire sogni tranquilli ai sangiovannesi. Parliamo dell’antico orologio della Torre Campana di Palazzo d’Arnolfo che l’Amministrazione comunale di Maurizio Viligiardi ha deciso di riparare a conclusione dei lavori di ristrutturazione dell’intero edificio, disegnato da Arnolfo di Cambio nel XIII secolo, anticamente  sede dei vicari della città del Marzocco e adesso museo delle Terre Nuove. I lavori di riparazioni e le stesse modifiche dell’antico meccanismo sono state affidate alla ditta Cavalier Roberto Trevino SNC di Genova, un’’impresa capace di effettuare le lavorazioni specialistiche richieste nel rispetto dei meccanismi particolari che regolano il funzionamento del vecchio orologio.  E’ da oltre dieci anni che  i sangiovannesi non contano più le ore segnalate dalla torre d’Arnolfo in quanto l’orologio è fermo indicativamente dall’inizio dell’ultima ristrutturazione del Palazzo. Ora l’attuale giunta ha stanziato circa 3 mila euro per la riparazione ed ha già affidato i lavori alla ditta ligure, una tra le poche in Italia specializzate  nel ripristino di antichi meccanismi segnatempo. Ma la cosa più carina è che è per l’orologio sangiovannese, situato in pieno centro storico e in un’area di buon acustica, è stato studiato un dispositivo che lo farà “stare zitto” di notte mentre i suoi rintocchi saranno ben udibili durante la giornata. Una vera e propria novità per S. Giovanni che finalmente potrà tornare a scandire le ore, come lo ha fatto per secoli ma questa volta nel pieno rispetto del riposo altrui.