Piandisco’ in lutto: muore volontario della Misericordia di 31 anni. Era insegnante all’ITT Ferraris. Cordoglio a scuola

36695

Piandiscò è sotto shock per la prematura scomparsa del giovane ingegnere Samuele Calastrini, 31 anni, sconfitto da un male inesorabile e particolarmente aggressivo che lo ha portato via in meno di un mese.

Calastrini era molto conosciuto e stimato in paese soprattutto per il suo costante impegno come volontario della locale Confraternita di Misericodia, divenuta un suo punto di riferimento fin dall’adolescenza, e per le sue doti di “bravo ragazzo” che lo hanno contraddistinto da sempre.

Il giovane si era laureato circa un anno fa in ingegneria e, nel novembre scorso, aveva avuto il suo primo posto di lavoro ottenendo un incarico di insegnante di elettronica presso l’Istituto Scolastico Superiore Isis Valdarno a S. Giovanni. Qui si era particolamente distinto per la sua attitudine all’insegnamento e per la sua naturale predisposizione alle relazioni con i ragazzi, in una scuola dove lui stesso si era formato prima del percorso universitario.

Calastrini è deceduto la notte scorsa intorno alle 23 e, questa mattina quando la comunità di Piandiscò lo ha saputo, è rimasta attonita per la rapidità con cui il male lo ha devastato. Anche all’Itis “Galileo Ferraris” il corpo docente e gli stessi ragazzi hanno appreso la notizia in mattinata e tra le aule si è immediatamente diffuso un profondo cordoglio.

Samuele lascia entrambi i genitori, la nonna, gli zii, la cara fidanzata Chiara, i colleghi e tanti tanti amici che già sentono la sua mancanza e che fin dalle prime ore hanno lasciato numerosi messaggi sui social network.

La camera ardente del volontario e professore è stata allestita presso la Chiesa di Santa Maria a Scò a Piandiscò. Domani alle 15 saranno officiati i funerali per l’ultimo addio. La famiglia ha deciso di raccogliere le offerte a favore della Confraternita di Misericordia di Piandiscò che Samuele ha sempre amato.