Economia: convocato il tavolo di lavoro tra amministratori di Montevarchi e associazioni di categoria

597

Si riunirà il 25 maggio, alle 14, in Palazzo del Podestà il tavolo di lavoro tra amministrazione comunale di Montevarchi e i rappresentanti del mondo produttivo. La convocazione arriva dopo la risoluzione approvata dalla maggioranza consiliare montevarchina su input delle minoranze che avevano sottoposto all’attenzione dei consiglieri le richieste avanzate da Confindustria durante un incontro con i capigruppo del parlamentino.
“L’imprenditorialità e l’artigianalità fanno parte del “Dna” del comprensorio montevarchino e valdarnese – ha affermato il sindaco Silvia Chiassai – che deve essere sostenuto e, in un certo senso, tutelato.  Per questo motivo abbiamo ritenuto necessario convocare un tavolo di confronto con le associazioni di categoria, raccogliendo l’impegno scaturito anche dal consiglio comunale e dalle istanze di Confindustria, per approfondire questioni che più interessano le imprese e le attività commerciali del territorio, misurando la fattibilità delle proposte, la competenza diretta in mano al Comune, le risorse che gli enti locali hanno a loro disposizione”.
La prima cittadina ricorda di aver “dimostrato la volontà di agire concretamente in merito a richieste avanzate da cittadini e associazioni di categoria, in termini di viabilità e di accesso al centro storico, che venivano disattese da troppo tempo” e si dice convinta che “dall’ascolto reciproco possa scaturire un beneficio anche nell’ottica di dare un aiuto effettivo alla competitività delle imprese, tradizionalmente orientate all’export delle produzioni e costrette a misurarsi con la crescente aggressività dei mercati internazionali”.
Il tavolo, allora, rappresenta un nuovo passo del percorso per realizzare lo “Spazio rete imprese” promesso in campagna elettorale e pensato “per sviluppare canali di approfondimento, di comunicazione e di ricerca, come risposta ai bisogni reali delle aziende. Del resto – conclude Chiassai – credo molto nel rapporto tra pubblico e privato, nello scambio di informazioni e di competenze”.