San Giovanni. Manutenzione del verde. Affidato il servizio per i prossimi tre anni

695
Immagine di repertorio

Sarà l’azienda agricola “Fratelli Buccelletti” di Castiglion Fiorentino a gestire, nei prossimi tre anni, il servizio di manutenzione del verde pubblico di San Giovanni Valdarno. L’affidamento è arrivato in queste settimane, a seguito di un capitolato d’appalto che l’amministrazione comunale ha definito molto innovativo rispetto al passato. La ditta incaricata, infatti, dovrà provvedere ad effettuare tagli ripetuti stagionali dei prati, in modo da mantenere l’altezza dell’erba entro uno sviluppo massimo di 12 centimetri, migliorando la fruibilità degli spazi verdi, nonché la loro funzione estetica ed il decoro. Oggetto di manutenzione saranno anche le siepi, mediante appropriate tecniche di conservazione e sviluppo degli arbusti. Il servizio è stato affidato per euro 54.962,09 + Iva, con un ribasso del 20,76% sul prezzo posto a base di gara.
Come ha ricordato l’assessore ai lavori pubblici David Corsi, San Giovanni Valdarno è una delle città più verdi d’Italia con il suo altissimo rapporto tra giardini/aree verdi pubbliche (più di 28 ettari), l’estensione territoriale (21 km quadrati) e il numero degli abitanti. “Basti pensare – ha detto – che nella nostra città il rapporto tra spazi verdi ed abitanti è quadruplo rispetto all’obiettivo minimo sancito dalle norme urbanistiche, che si attestano su un valore di 16,85 mquadrati/abitante. Siamo orgogliosi di questo primato – ha aggiunto Corsi – ma questo implica un’elevata complessità gestionale che pensiamo di aver risolto con il capitolato messo a gara. Di pari passo al lavoro di manutenzione del verde da parte dell’ente comunale deve però esserci, da parte di tutti, la collaborazione massima per un utilizzo educato e rispettoso delle aree verdi”.
Per migliorare il pregio e la qualità estetica ed ambientale, la ditta che ha vinto l’appalto ha proposto ulteriori interventi che riguardano la potatura annuale di tutti gli arbusti, la spollonatura delle piante e la spalcatura degli alberi di recente impianto, oltre alla ristrutturazione di due aiuole per un totale di circa 200 mq complessivi d’intervento. In caso di inadempienze totali o parziali rispetto agli obiettivi indicati nel capitolato, saranno previste per l’azienda penali.
Nell’occasione l’assessore Corsi ha ribadito di nuovo l’importanza , da parte dei cittadini, di tenere un atteggiamento consono, nel pieno rispetto dell’ambiente. “Ogni intervento di sfalcio – ha precisato sarà preceduto dalla pulizia delle aree oggetto di lavorazione, con conseguente differenziazione dei rifiuti recuperati. Ci preme però sottolineare l’importanza del rispetto delle più elementari regole di civiltà da parte di chi frequenta i giardini pubblici. Troppo spesso, infatti, le nostre aree verdi sono deturpate da chi conduce i propri animali senza educazione o lascia per terra rifiuti come fogli, incarti e lattine che potrebbero essere semplicemente gettati nei cestini a disposizione. Nei prossimi mesi – ha concluso – – saranno anche installati 40 nuovi cestini per la raccolta di piccoli rifiuti indifferenziati, in alcune zone che ne sono prive, o in sostituzione di altri vecchi o vandalizzati”.