A Cavriglia fine settimana con “Transhumance” , la rievocazione storica della transumanza

1625

Fine settimana a Cavriglia con “Transhumance”, la rievocazione storica della transumanza. Promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con EnalCaccia e altre associazioni, l’evento è stato presentato stamani in Regione.
L’obiettivo dichiarato è creare una rassegna che sia punto di riferimento per appassionati e addetti ai lavori delle tre A: animali, agricoltura e ambiente.
La manifestazione, che si svolgerà sabato e domenica nell’area dei circuiti di “Bellosguardo”, “è un’occasione da cogliere. Un modo per valorizzare il territorio e le sue eccellenze e per ritrovare le nostre antiche tradizioni”, ha affermato la consigliera regionale Valentina Vadi, presentando la due giorni patrocinata dalla Regione.
Ricco il programma che prevede anche spettacoli equestri, il battesimo della sella, dimostrazioni cinofile e una mostra canina. E ancora una passeggiata a sei zampe, la fattoria didattica, un’escursione notturna a piedi e a cavallo e il concerto Flame Parade. Non poteva mancare, infine, la solidarietà con la cena di beneficenza per raccogliere fondi da destinare alle popolazioni colpite dal terremoto.
Iniziative “profondamente legate alla nostra storia” hanno ricordato sindaco e vicesindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni e Filippo Boni. “Il nostro paese è stato crocevia importante e crediamo che questa iniziativa sia un’opportunità per mettere insieme enogastronomia, animali, tradizioni e antichi mestieri”.
Alberto Bagnolesi di EnalCaccia ha evidenziato, infine, il sottotitolo della manifestazione “Passione, Natura, Musica e Cultura”. “Transhumnace – ha detto – è una finestra a 360 gradi sul mondo animale e l’ambiente”.