Accoglienza migranti, Forza Italia: “Il modello toscano non funziona”

238

Accoglienza migranti: “Ad Arezzo, ma non solo, sta per saltare il tappo del modello toscano”. A dirlo il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Stefano Mugnai (coordinatore regionale del partito) e il coordinatore provinciale aretino Maurizio D’Ettore che chiedono più uomini e mezzi a controllo del territorio, maggiori poteri ai sindaci e alla polizia municipale per mantenere la sicurezza sia reale sia percepita dai cittadini.
Insomma, secondo i due azzurri il modello toscano non funziona e a certificarlo è il malessere e il disagio sociale che da Arezzo a Cortona a Badia Agnano si va diffondendo nelle comunità locali.
Mugnai e D’Ettore ricordano che “a sconsigliare Rossi nel portare avanti con arrogante pervicacia ideologica questa modalità c’è il deputato del Pd e presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sui richiedenti asilo Federico Gelli”, oltre al “buon senso sulla base del quale non si possono spargere persone a manciate sui territori senza effettuare controlli e lasciandole in balìa di un sostanziale nulla”.
«Forza Italia – concludono – chiede verifiche attente di compatibilità territoriale, soprattutto quanto a incidenza numerica, su immobili e strutture che ospitano i migranti per valutarne la capacità logistica, i profili igienico-sanitari e l’eventuale necessità di cambi di destinazione d’uso”.