Piandiscò: sabato e domenica la Misericordia celebra i 50 anni di attività

1155

Due giorni di iniziative per ricordare i cinquanta anni della Misericordia di Piandiscò. Questi sabato e domenica 16 e 17 settembre la Confraternita si veste a festa per celebrare l’ importante anniversario che sancisce il ruolo di servizio che da sempre ha contraddistinto l’Associazione di volontariato.

Nata dodici anni dopo, la seconda guerra mondiale per opera di alcuni cittadini di Piandiscò la Confraternita ancora oggi è punto di riferimento nel territorio per il soccorso di 118 e per i servizi socio sanitari alla popolazione. Nutrita da sempre dal volontariato ancora oggi raccoglie numerosi cittadini del paese, soprattutto giovani che dedicano il loro tempo libero alla solidarietà e all’aiuto verso gli altri.

Per celebrare il mezzo secolo di storia l’attuale magistrato della misericordia piandiscoese, presieduto da Patrizio Cancialli, ha deciso di ricordare uno dei giovani che tanto ha dato allo spirito di servizio della confraternita: Samuele Calastrini, il giovane insegnante recentemente scomparso e volontario presso l’associazione. A lui è dedicato il primo Memorial “I Cala” , un quadrangolare di calcio che vedrà in campo, sabato alle 17.30 l’Asd Piandiscoese contro gli “Amici di Cala”. Durante il pomeriggio nel campo polivalente adiacente la sede della Misericordia i bambini troveranno un parco gonfiabili e dimostrazioni del tiro con l’arco. Giornata clou domenica 17, quando alle 11 si terrà la santa messa nella Pieve di Santa Maria a Sco’.

Alle 12 la Confraternita, con le consorelle ospiti, inaugurerà due defibrillatori alla memoria di Samuele e dell’altro volontario, scomparso di recente, Luigi Bruschetini; uno sarà istallato vicino alla sede della Misericordia in via Roma, l’altro in Piazza Europa. Le celebrazioni termineranno con il momento conviviale ricordando a tutti però che nei due giorni di festa saranno aperti anche i seggi per il rinnovo del consiglio della Misericordia.