Vertenza Abb. Questa mattina il punto della situazione in Regione Toscana

590

Il punto della situazione dell’Abb di Terranuova Bracciolini a pochi giorni dall’accordo raggiunto fra azienda e sindacati è stato fatto oggi in Regione nel corso di una riunione convocata dal consigliere del presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini. Al tavolo, i vertici dell’azienda, le organizzazioni sindacali aziendali e di categoria, il sindaco di Terranuova Bracciolini Sergio Chienni.
Azienda e organizzazioni sindacali hanno illustrato i contenuti dell’accordo raggiunto, che prevede la riduzione di 30 posti di lavoro anzichè i 35 inizialmente ipotizzati, su un totale di 549 e spiegato che questa riduzione avverrà grazie ad una gestione sociale degli esuberi.
Simoncini ha preso atto della situazione esprimendo apprezzamento per l’accordo che, pur comportando una riduzione dei posti di lavoro, si muove in un quadro di rilancio della presenza di Abb sul mercato, con un piano industriale triennale che prevede nuovi investimenti per la diversificazione di prodotto, la qualificazione dei lavoratori attraverso un piano di formazione e investimenti per ricerca e sviluppo anche con nuove assunzioni, in un contesto che vede un riequilibrio a favore degli addetti alla produzione.
Il consigliere del presidente ha giudicato positiva anche la scelta concordata di una gestione sociale degli esuberi attraverso l’accompagnamento dei lavoratori alla pensione e su base volontaria.
La Regione, sottolineando l’importanza strategica dell’azienda per l’economia del Valdarno e dell’intera Toscana, si è detta disponibile a seguire e supportare il confronto fra le parti e a riunire nuovamente il tavolo regionale se necessario con l’obiettivo di favorire l’ulteriore sviluppo di Abb in Toscana.