Possibile fusione tra Loro e Terranuova. La maggioranza dei cittadini è favorevole. Sondaggio di Valdarno 24

1399

Il 51,3% dei terranuovesi e il 51,4% dei loresi è favorevole alla fusione tra i comuni. Sono questi i dati emersi dal sondaggio commissionato dal nostro portale, Valdarno 24, ad un’azienda specializzata in ricerche di mercato di Treviso. Un’iniziativa, quella del nostro gruppo editoriale, che punta a capire se il Valdarno, o una parte di esso, è pronto a mettere da parte i campanili e ad unire le forze, come è già successo a Figline, Incisa, Castelfranco, Piandiscò, Laterina e Pergine.

Ad oggi l’unica ipotesi possibile di fusione è quella tra Terranuova Bracciolini e Loro Ciuffenna, che stanno già operando in sinergia per alcuni servizi.
L’indagine ha coinvolto 450 cittadini dei due comuni; il campione è stato stratificato per sesso e per età e la ricerca è stata condotta mediante interviste telefoniche tra il 17 e il 29 novembre 2017. Quasi il 52% dei cittadini, quindi, si è detto favorevole al comune unico Loro-Terranuova.

Un dato netto che, se entriamo nello specifico dei numeri, acquista un rilievo ancora maggiore in virtù del fatto che esiste ancora un larga fetta di indecisi o di persone che non si sono fatte un’opinione in merito (15% a Loro, 11% a Terranuova). E’ evidente che, adesso che il tema tornerà a essere al centro del dibattito pubblico, tale percentuale di indecisi sarà, in buona parte, destinata a prendere una posizione. Quale? Questo starà anche alle motivazioni dei sostenitori del sì e a quelle del no e a chi saprà essere più convincente e credibile agli occhi dei cittadini.


Certo è che, dopo le fusioni di Castelfranco-Pian di Scò, Figline-Incisa e Pergine-Laterina, i cittadini dei due comuni a cavallo della Setteponti sembrano aver espresso un parere decisamente favorevole rispetto a un processo che sembra, sempre di più, lo scenario migliore per assicurarsi entrate extra e avere ancora maggiore capacità di risposta rispetto alle necessità di una comunità intera.

Nei prossimi giorni approfondiremo anche gli altri aspetti del sondaggio che ha toccato anche temi ulteriori, legati principalmente alle priorità per i cittadini dei due comuni.