Castelnuovo dei Sabbioni: “Casa della Memoria”, proseguono i lavori nell’antico borgo

279

Un museo dedicato alla memoria, alle trasformazioni storico sociali e al ricordo degli avvenimenti che hanno inciso sulla storia della comunità di Cavriglia, come gli eccidi nazifascisti del 1944.
Sorgerà nel vecchio borgo di Castelnuovo dei Sabbioni dove stanno andando avanti i lavori per il rifacimento e la riqualificazione di Palazzo Zannuccoli, immobile vincolato dalla Soprintendenza delle Belle Arti situato ai piedi dell’abitato.
Si tratta di un intervento complesso, soprattutto a causa delle delicate condizioni dell’edificio in stile Liberty, abbandonato da anni, che impongono alla ditta esecutrice continue verifiche sulla stabilità.
Complessivamente il valore dell’opera supera i 500 mila euro, co-finanziati per il 60% dalla Regione Toscana, poichè il progetto si è posizionato al terzo posto di un bando regionale indetto per “sostenere gli Enti Locali per interventi di investimento nella Cultura”, e per il resto dal Comune.
“Il restauro – scrivono gli amministratori – conferma la nostra volontà di proseguire il difficile recupero dell’antico Castelnuovo. Avviato nel 2012 con l’inaugurazione del Mine, l’iter continua ora con la “Casa della Memoria” che trasformerà il paese in un vero e proprio museo diffuso”.