Tafferugli al Brilli Peri. Daspo per nove tifosi del Rimini

661

Il Questore di Arezzo ha emesso nove provvedimenti di Daspo, ovvero di divieto di accesso alle manifestazioni sportive, nei confronti di nove tifosi del Rimini, accusati di aver provocato alcuni incidenti in occasione della partita di calcio tra il Montevarchi e la squadra romagnola, che si è tenuta lo scorso mese di aprile. I Daspo vanno da due a cinque anni.
In base alla ricostruzione della polizia, i tifosi biancorossi hanno lanciato sedie, bottiglie e contenitori in metallo in direzione della tifoseria locale e alcuni agenti, intervenuti per ripristinare l’ordine ed evitare il contatto, sono stati colpiti dal materiale, recandosi poi al pronto soccorso per le cure del caso.
Le indagini successive, portate avanti dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Montevarchi in sinergia con la Questura di Rimini, e supportate anche da riprese video della Scientifica e della Questura aretina, hanno consentito di identificare gli autori dei gesti, che sono stati denunciati per vari reati, tra cui rissa, porto di armi ed oggetti atti ad offendere e resistenza e violenza a pubblico ufficiale.