Rignano, ladri in casa del sindaco Daniele Lorenzini. E su Facebook chiede più controlli delle Forze dell’Ordine

408

Ladri questa notte nella casa del sindaco di Rignano Daniele Lorenzini. Lo rende noto lo stesso primo cittadino sulla sua pagina Facebook raccontando l’accaduto. Un post tra l’altro non esente da polemiche.“Nelle scorse ore è stata violata la storia di 50 anni della mia famiglia scrive Lorenzini -Trovare la propria abitazione aperta e devastata dall’incursione dei ladri è un’esperienza comune a molti altri cittadini, la rabbia e la delusione sono purtroppo sentimenti naturali che non si riescono ad evitare.Non si riesce neanche ad accettare una simile violazione che colpisce il proprio privato, è un dolore che io e la mia famiglia stiamo affrontando in queste ore.”
Lorenzini poi fa riferimento alla scarsa presenza di vigilanza sul territorio: ”Fa particolarmente male quando, come cittadino- afferma il sindaco- da tempo si chiede che la presenza nei nostri territori delle forze dell’ordine sia maggiore e più vicina alla cittadinanza; fa male notare che sovente molti validi poliziotti e carabinieri siano distaccati per difendere la privacy di pochi invece che essere impegnati nella prevenzione e nella sorveglianza delle città e dei numerosi paesi di cui l’Italia è ricca.Il loro lavoro è importante e da rispettare- conclude Lorenzini-ne approfitto per ringraziare le forze dell’ordine intervenute.”