Mammuthus Meridionalis. Partita la campagna di crowdfunding

361

Raggiungere almeno 3.000 euro in 40 giorni attraverso donazioni on line. Questo l’obiettivo che si è dato il Museo Paleontologico di Montevarchi in occasione della partenza della campagna di crowdfunding per l’allestimento del ritrovamento fossile di Mammuthus meridionalis rinvenuto a Tasso di Terranuova Bracciolini alla fine del 2016. È possibile sostenere il progetto SOS Mammuthus sul sito della piattaforma Eppela https://www.eppela.com/it/projects/19048-sos-mammuthus dove si trova anche l’elenco delle ricompense che il Museo mette a disposizione per ogni importo donato.
Intanto all’interno della struttura museale montevarchina si continua l’opera di restauro del fossile, un cranio con le difese e l’ulna di un elefante di circa 1.6 milioni di anni fa. Il recupero sta impegnando da oltre un anno gli enti coinvolti, in una campagna di raccolta fondi che è iniziata nel settembre 2017 nelle piazze del Valdarno. denominata SOS Mammuthus. Finora è stato possibile coprire gli scavi e parte del restauro, anche attraverso la possibilità di visitare il laboratorio appositamente allestito. In continuità con la volontà e lo sforzo di avvicinare i cittadini al progetto di ricerca, anche l’allestimento sarà il frutto di una progettazione che terrà in conto i suggerimenti e i bisogni conoscitivi dei diversi pubblici, raccolti attraverso momenti di incontro e di ascolto aperti alla cittadinanza. Sarà poi la volta dell’allestimento.

Info e donazioni per la campagna SOS Mammuthus sul sito https://www.eppela.com/it/projects/19048-sosmammuthus e sul sito http://www.museopaleontologicomontevarchi.it