Bekaert, il Consiglio comunale di Figline Incisa il 29 novembre ascolterà i lavoratori dell’indotto

352

Si aprirà con la questione Bekaert la prossima seduta del parlamentino di Figline Incisa.Infatti giovedì 29 novembre a partire dalle ore 19 il Consiglio comunale, in adunanza straordinaria aperta, ospiterà presso la sede municipale di Figline un’audizione delle rappresentanze sindacali dei lavoratori dell’indotto Bekaert.Seguirà la discussione della mozione “Bekaert: richiesta della cassa integrazione per i lavoratori dell’indotto”, presentata dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio comunale. La normativa stabilisce infatti che, qualora l’appaltatore richiede l’attivazione della cassa integrazione, questa spetta anche ai lavoratori delle ditte appaltanti. I lavoratori dell’indotto Bekaert – che si occupano di mensa, portineria e pulizie – sono però rimasti esclusi dalla cassa integrazione in quanto la multinazionale belga ha interrotto i contratti con le ditte appaltatrici. Per questo la mozione chiede alla sindaca Mugnai di farsi promotrice “della richiesta di reinserire per questi lavoratori la possibilità di avere la cassa integrazione straordinaria al pari degli altri lavoratori Bekaert”.Il Consiglio comunale proseguirà dalle ore 20 con la trattazione degli altri punti iscritti all’ordine del giorno.