Volantini e manifesti sessisti contro il sindaco Simona Neri. Denunciati gli autori

602

Da circa un anno il Sindaco del Comune di Laterina Pergine Valdarno, Simona Neri, è stata al centro di violenti attacchi gravemente diffamatori attraverso l’affissione di numerosi manifesti e volantini anonimi sui muri di edifici, anche pubblici.
Il contenuto dei documenti, a volte realizzati in forma goliardica e solo apparentemente satirica, è stato spesso a sfondo sessista.
Le indagini dei militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Arezzo si sono concentrate sulle caratteristiche di stampa dei manifesti diffamatori e sui movimenti delle autovetture nelle aree dove venivano affissi.
In particolare, l’esame e lo sviluppo investigativo dei singoli fotogrammi delle immagini di tutte le telecamere di videosorveglianza presenti nella zona, seppure non perfettamente nitide a causa della scarsa illuminazione, hanno consentito di individuare i redattori e distributori dei documenti diffamanti. Si tratta di un ingegnere informatico di 34 anni, già rappresentante politico della zona, un imprenditore di 35 anni e un’impiegata trentenne di Laterina Pergine Valdarno.
Ai tre, denunciati per il reato di diffamazione aggravata, nel corso delle perquisizioni delegate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo, sono stati sequestrati smartphone, computer e documenti, il cui contenuto ha permesso di raccogliere elementi a sostegno del loro coinvolgimento nelle ipotesi di reato contestate.