Bucine: chiusura dell’asilo di Mercatale. Terra Nostra, appello agli amministratori per evitare la cancellazione

428

Si è parlato della possibile chiusura della scuola paritaria dell’infanzia “Santa Rita” di Mercatale Valdarno nell’ultima seduta del Consiglio Comunale di Bucine. Il consigliere comunale del gruppo Terra Nostra Jerry Mugnaini ha portato all’attenzione degli amministratori la preoccupazione dei residenti che hanno anche sottoscritto una raccolta firme per esprimere la propria contrarietà alla scelta annunciata dalla Diocesi di Arezzo.
Dopo aver ricordato che l’asilo è presente nel paese da oltre 60 anni e fornisce un servizio indispensabile per gli abitanti, l’esponente di minoranza ha posto l’accento sul fatto che le attività didattiche si svolgono in locali di proprietà della Chiesa, ma donati da alcune famiglie della frazione: “Tale circostanza – afferma – evidenzia come la presenza dell’attività ludica rappresenti un presidio di eminente importanza dal punto di vista simbolico, sociale ed identitario per l’intera comunità. Ho manifestato il mio totale disappunto per la situazione venutasi a creare e per le scelte fin d’ora palesate che rischiano di incidere negativamente nei confronti di insegnanti della struttura, famiglie e bambini”.
La richiesta di Mugnaini a sindaco e Giunta è stata di “collaborare con gli enti e i soggetti coinvolti nella vicenda tralasciando per una volta le dinamiche politiche e di partito”, un impegno necessario per scongiurare la cancellazione delle aule e garantire un futuro all’attività che “è nostro dovere salvaguardare e difendere – prosegue – se vogliamo che le nostre frazioni continuino ad esistere”.
Infine il rappresentante di Terra Nostra ha espresso un plauso ai mercatalesi che stanno dimostrando “come di fronte ai problemi reali che incidono nella vita quotidiana delle persone, si può e si deve fare gioco di squadra”.