Topi d’appartamento in azione in Valdarno

1438

Topi d’appartamento in azione in Valdarno. Nelle ultime settimane si è registrata una recrudescenza dei furti con diversi casi, tentati e portati a termine, segnalati a Montevarchi, in particolare nel quartiere del Pestello, a Mercatale e Bucine. Dopo aver forzato porte e infissi, i ladri rovistano nei cassetti, facendo man bassa di gioielli e contanti. A fare l’amara scoperta i proprietari di casa ai quali non è rimasto altro che denunciare i fatti alle forze dell’ordine, stilando la lista dei beni spariti.
Episodi che contribuiscono ad aumentare la percezione di insicurezza dei residenti nonostante i dati diffusi di recente dalla Prefettura di Arezzo dicano altro. Il report degli ultimi mesi ha certificato una diminuzione dei reati nel comprensorio, pur se la raccomandazione ai tutori della legge era stata di prestare particolare attenzione proprio ai cosiddetti reati predatori. Insomma, se la vallata non presenta particolari situazioni di criticità per l’opera di vigilanza e contrasto svolta nel territorio da Carabinieri e Polizia, i raid nelle case restano un nervo scoperto. E lo conferma chi ha subito una visita sgradita nei giorni scorsi.
“Adesso ho paura – racconta un residente del Pestello – e non riesco più a dormire tranquillo. Da me sono entrati attorno alle 20 forzando una portafinestra. Al mio rientro ho trovato tutto sottosopra mentre gli oggetti preziosi erano spariti. Ma il mio non è l’unico caso. Ora non mi sento più sicuro neppure dentro casa e ogni rumore crea preoccupazione”.
Fondamentale la prevenzione, creando una rete tra i cittadini e le forze dell’ordine che rilanciano ancora una volta l’appello alla popolazione a segnalare con tempestività la presenza di eventuali persone o veicoli sospetti telefonando ai numeri di pronto intervento.