Degrado del Castello. Il Movimento Civico “Save Sammezzano” presenta un esposto in Procura

360

La settimana scorsa è stato presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Firenze riguardo la situazione di degrado in cui versa il Castello di Sammezzano, il parco circostante ed i vari annessi collegati. L’esposto
è stato avanzato a firma di Francesco Esposito, fondatore e portavoce del Movimento Civico Save Sammezzano e intende mettere a conoscenza gli organi giudiziari di quella che è stata definita una situazione di deterioramento e di semiabbandono dell’area, nonostante il maniero sia assoggettato al “Codice dei beni culturali e del paesaggio”, che ne impone la protezione e la conservazione.
Protagonista di una campagna di sensibilizzazione prima nel suo genere, intrapresa dal Movimento Civico Save Sammezzano, il complesso è divenuto uno dei beni culturali nostrani più amati e discussi a livello nazionale: vincitore dell’Ottavo Censimento “I Luoghi del Cuore” promosso dal FAI e Intesa Sanpaolo, unico sito italiano iscritto nella lista dei 12 beni culturali europei più in pericolo secondo Europa Nostra. Su Sammezzano sono state inoltre presentate una decina di interrogazioni parlamentari e una mozione regionale approvata a maggio 2016.
“La situazione strutturale del castello è continuata a peggiorare di giorno in giorno – precisato il Comitato – . Rivolgersi alla Procura della Repubblica è stato dunque un passo obbligato affinché venga finalmente garantita la salvaguardia di Sammezzano e sia quindi assicurata l’applicazione della legge che lo tutela”.