Freddo al “Varchi”: le Rsu dell’Isis chiedono alla Provincia di intervenire superando la logica emergenziale

893

“Seri e radicali interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto termico del Liceo”. Li chiedono alla Provincia di Arezzo le Rappresentanze Sindacali Unitarie Cgil, Cisl e Gilda dell’Isis “Benedetto Varchi” di Montevarchi, ricordando la “grave emergenza” che rende difficile svolgere la normale attività didattica.
“È necessario da parte dell’organo istituzionalmente competente, la Provincia di Arezzo – scrivono in una nota congiunta Lorenzo Piccioli (Cgil), Raffaello Rossi (Cisl) e Roberto Valoriani (Gilda) – programmare seri e radicali interventi in termini di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto termico. In questo senso chiediamo che l’ente provincia stanzi quanto prima le risorse necessarie a risolvere la situazione di evidente disagio”.
I rappresentanti delle Rsu ritengono che si debba evitare “una pura logica emergenziale degli interventi volta a tamponare il singolo problema. Ricordiamo che la gravità della situazione – proseguono – era già evidente lunedì al momento della riapertura del plesso scolastico. Nonostante questo docenti e personale Ata hanno garantito il pieno e regolare funzionamento dell’Istituto”.
L’invito “a tutti i soggetti competenti è ad attivarsi prontamente per risolvere in modo definitivo la situazione che si è venuta a determinare”.