Presentata la mostra “Botticelli, Della Robbia, Cigoli. Montevarchi alla riscoperta del suo patrimonio artistico”

575

L’Amministrazione Comunale di Montevarchi in collaborazione con il Museo di Arte Sacra della Collegiata di San Lorenzo di Montevarchi e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo presenta, per la prima volta tutte insieme, alcune importanti opere d’arte, fin qui riscoperte, che nel corso dei secoli, per circostanze di vario genere, sono state allontanate dai luoghi per i quali erano state create. E lo fa attraverso una splendida mostra dal titolo “Botticelli, Della Robbia, Cigoli – Montevarchi alla riscoperta del suo patrimonio artistico” che sarà inaugurata sabato 19 gennaio alle ore 18.30 in Palazzo del Podestà. L’obiettivo della rassegna è quello di far conoscere quelle che erano state le grandi committenze per gli enti religiosi della città di Montevarchi nel periodo che va dalla fine del ‘400 e fino al ‘700, come il convento francescano di San Ludovico, il convento benedettino di San Michele Arcangelo alla Ginestra, il monastero agostiniano di Santa Maria del Latte, la chiesa parrocchiale di Sant’Andrea a Cennano e il convento di San Lorenzo dei Padri Cappuccini.

L’esposizione è stata presentata questo pomeriggio al Palazzo del Podestà. Ecco la presentazione del sindaco Chiassai, dell’assessore alla cultura Maura Isetto e dell’organizzatore della mostra, Luca Canonici.

L’evento culturale è stato possibile grazie anche al contributo degli sponsor e alla collaborazione di importanti enti sovracomunali. Ai nostri microfoni Luciano Rossetti di Unicoop Firenze, Giuseppe Salvini della Camera di Commercio di Arezzo, Siena e Grosseto e Gianfranco Donato, presidente di Banca Valdarno.