Figline. Al via “H@ppynet Plus”, il progetto che educa gli studenti contro il cyberbullismo e le fake news

294

Prosegue H@ppynet Plus, il progetto sulla prevenzione del cyberbullismo e sulla promozione della cultura digitale che, già da metà novembre, coinvolge cinque classi degli Istituti comprensivi di Figline e di Incisa/Rignano tramite attività e lezioni a tema. A promuovere questo percorso, per il secondo anno consecutivo, è il Comune di Figline e Incisa Valdarno che, in collaborazione con le scuole coinvolte, ha deciso di finanziarlo per sensibilizzare e formare gli adolescenti con il supporto di alcuni professionisti del settore, coordinati dall’agenzia formativa Foreda Toscana. Tra questi vi saranno anche Vera Gheno, sociolinguista e responsabile del profilo Twitter dell’Accademia della Crusca, e Bruno Matroianni, giornalista ed esperto di dinamiche dei social media. 
Dopo le lezioni e i workshop in aula, dalla prossima settimana ciascuna classe coinvolta nel progetto sarà ospitata per due ore negli studi televisivi di RTV38, in modo da verificare sul campo come si selezionano le notizie, come si fa a distinguerle dalle fake news e come si comunicano al pubblico, senza distorcerle, sui media tradizionali e sui social network.
Uno degli obiettivi di H@ppynet Plus sarà infatti quello di fornire agli studenti strumenti adeguati per orientarsi nel mondo dell’informazione e dei new media, per trovare fonti di notizie autorevoli e quindi riconoscere le news vere da quelle false. È per questo motivo che, oltre alla partnership con RTV38, è stato coinvolto anche l’Ordine dei giornalisti della Toscana, che ha dato il suo patrocinio al progetto.