“Quali sviluppi per la crisi aziendale della Cotto Pratigliolmi?”. Interrogazione della Lega in Regione

429

“Quali sono stati gli sviluppi della crisi aziendale della Cotto Pratigliolmi di Faella? 55 lavoratori hanno diritto a conoscere il loro destino!”. Questo quanto ha chiesto, con un’interrogazione alla Giunta regionale il consigliere di Palazzo Panciatichi Marco Casucci, intervenuto sulla vicenda legata al futuro dell’azienda valdarnese.
Casucci ha ricordato che il Consiglio Regionale, nel settembre scorso, ha approvato due mozioni relative alla crisi occupazionale dell’azienda di Pian di Scò, mentre il 20 dicembre, durante un incontro in Regione, si è deciso di attivare un percorso per la Cassa integrazione straordinaria per cessazione di attività in vista di un possibile nuovo soggetto imprenditoriale interessato ad acquisire l’azienda. Casucci ha poi ricordato che Gianfranco Simoncini, consigliere del Presidente Rossi per il lavoro, ha assicurato che la Regione avrebbe accompagnato tutti i passaggi necessari per l’attivazione degli ammortizzatori ed avrebbe messo a disposizione gli incentivi a sostegno della ripartenza dell’azienda.
“Vogliamo risposte precise – ha concluso il rappresentante leghista – perché la Cotto Pratigliolmi Agricola Industriale è punto di riferimento importante per il territorio. Con la liquidazione occorre trovare un nuovo soggetto industriale ma nel frattempo i lavoratori e le loro famiglie vanno tutelati mettendo in campo tutti gli strumenti a disposizione”.