Per un’altra San Giovanni potrebbe staccarsi da Forza Italia. Alleanza con Carbini? E’possibile. Ma per ora nessun avvicinamento

588
?

A San Giovanni Valdarno, mentre la nuova Alleanza Democratica e Progressista di centro sinistra muove i primi passi, ci sono movimenti in ambito civico. Nell’area di centro destra il gruppo Per un’Altra San Giovanni potrebbe infatti “dividersi” da Forza Italia. L’intenzione manifestata nelle ultime ore da parte del gruppo rappresentato in consiglio comunale da Lorenzo Martellini e Antonino Pia sarebbe infatti quella di usare come unico simbolo quello civico, e sarebbe stata tesa la mano alle altre liste collegate a Cresce San Giovanni. “Non c’è stato alcun avvicinamento – ha detto Francesco Carbini -. E lo voglio smentire chiaramente. Tengo però a precisare che un’intesa elettorale con Per un’altra San Giovanni è possibile. Ma solo se si presenterà alle elezioni con un simbolo civico, slegato da qualsiasi partito nazionale.
Insomma, nonostante non ci siano stati incontri, non è improbabile che, alla fine, ci possa essere un accordo tra i due movimenti.
La Lega, tramite il consigliere regionale Marco Casucci, proprio alla nostra redazione ha annunciato che si presenterà alle elezioni sangiovannesi con il proprio simbolo. E sarebbe stata individuata anche una candidata al femminile che potrebbe essere ufficializzata in questi giorni. Il Movimento 5 Stelle correrà da solo e dovrebbe presentare come candidato Tommaso Pierazzi. L’annuncio entro fine febbraio.