Bambino dimenticato sullo scuolabus. Pierazzi: “Appurare le precise responsabilità”

1359

Subito dopo aver appreso la notizia del bimbo dimenticato nello scuolabus per 6 ore, è intervenuto il capo gruppo del movimento 5 stelle Tommaso Pierazzi che ha precisato di essere rimasto sconcertato, ma soprattutto sconvolto pensando alla tragedia evitata.
“Ogni servizio di trasporto dedicato all’infanzia – ha aggiunto – deve prevedere una sorveglianza specifica durante il tragitto e in questo caso dovrà essere accertato se non è stata svolta, o peggio se non era stata prevista sulla corsa di ieri mattina. Tra l’altro – ha proseguito – stiamo parlando del servizio messo a disposizione anche per gli alunni della scuola Doccio, a causa della lunga inagibilità delle tre aule ubicate nel plesso scolastico a Diladdarno”.
Infatti il piccolo che ha vissuto questa assurda storia fa parte di quei bambini che ogni giorno devono trasferirsi alla scuola materna “Rosai Caiani” in via della Costituzione.
“Come Movimento 5 Stelle già nell’ottobre 2014 – ha continuato Pierazzi – presentammo in consiglio comunale una mozione che prevedeva l’impegno ad inserire nella disciplina che regolamenta  i servizi educativi comunali della prima infanzia l’obbligo di avvertire i genitori in caso di assenza del figlio all’inizio delle lezioni la mattina. Questo in un’ottica di prevenzione proprio laddove potevano capitare casi analoghi in autobus o in auto. Purtroppo – ha proseguito – fu bocciata e ancora oggi non ne capiamo il motivo”.
Il capogruppo dei 5 stelle ha chiesto all’amministrazione comunale di procedere nei confronti della società che gestisce il trasporto scolastico per appurare le responsabilità precise all’accaduto (“è doveroso”), ma soprattutto di garantire alla famiglia qualunque tipo di sostegno per aiutare il figlio a dimenticare l’episodio di ieri.