Chiusura del magazzino ZARA a Pian di Rona, nota della Filcams Cgil: “massima solidarietà ai lavoratori”

387

Va avanti lo sciopero con presidio dei lavoratori del magazzino di smistamento ZARA, situato a Pian di Rona. Sulla vertenza è intervenuta oggi la Filcams Cgil di Firenze con una nota: “Abbiamo appreso dalla stampa e dai lavoratori sindacale che hanno manifestato ieri dinanzi ai punti vendita Zara di Firenze (in piazza Repubblica e via Calimala), che il magazzino di Reggello, pur essendo un sito logistico estremamente produttivo, verrà chiuso a fine febbraio, con il conseguente licenziamento di 39 persone, lavoratrici e lavoratori. Dalla stampa- continua la nota sindacale- abbiamo rilevato che la motivazione della decisione di delocalizzazione interna del servizio non è dovuta ad una effettiva crisi aziendale, bensì dal fatto che solo nel sito di Reggello si applica il Contratto nazionale. Come Filcams Cgil di Firenze abbiamo chiesto a Zara di verificare le condizioni dei lavoratori e gli accordi in merito ai servizi di logistica in appalto in Italia, poiché se così fosse riteniamo inaccettabile che non si applichi il Contratto nazionale.La Filcams Cgil di Firenze, unitamente a Rsu e Rsa- termina il comunicato- esprime la massima solidarietà nei confronti di tutte le lavoratrici ed i lavoratori della logistica. Chiediamo che Zara possa riconsiderare la propria scelta, mantenendo operativo il magazzino di Reggello che ad oggi continua ad essere strategicamente produttivo per la distribuzione delle merci in Toscana e centro-Italia, salvaguardando i 39 posti di lavoro.“