Laboratori di musica e teatro al Garibaldi di Figline.

203

Dopo gli “Inviti all’Ascolto” del Coro del Teatro Garibaldi è in programma un nuova iniziativa che sarà inserita nel progetto “Non è Cultura Per Vecchi”, realizzato grazie al contributo di Fondazione CR Firenze. L’obiettivo del progetto, promosso sul territorio dal Comune di Figline e Incisa Valdarno, in partnership con Arca Azzurra Teatro, Conkarma, Coro del Teatro Garibaldi e Prima Materia, è avvicinare nuovi spettatori al Teatro, con particolare attenzione per i giovani, attraverso laboratori teatrali, ideazione e preparazione di spettacoli di prosa, incontri con i professionisti del settore, incontri di approfondimento musicale e coinvolgimento dei ragazzi degli Istituti Superiori del Valdarno in un progetto di Alternanza scuola-lavoro.
La prossima di queste attività che partirà il lunedì 18 febbraio sarà il laboratorio a cura di Dimitri Frosali: una sorta di scuola teatrale, aperta a tutti gli under 30 che vogliono cimentarsi sul palcoscenico o entrare far parte di una vera e propria compagnia teatrale.
Quanto ai percorsi già partiti, invece, il Coro del Garibaldi continua a portare avanti il suo ciclo di 6 appuntamenti, dal titolo “Invito all’ascolto”. Pochi giorni prima di ciascun concerto in programma al Garibaldi, il direttore Papini proporrà degli incontri nei quali spiegherà qual è il collegamento tra i vari autori e le opere in scaletta in ciascuna data.
Altra novità del mese di febbraio, inoltre, sono le lezioni concerto organizzate dal Coro del Teatro Garibaldi al Ridotto e in partenza dal 21 febbraio dal titolo “La musica raccontata ai ragazzi”. L’approfondimento musicale verrà effettuato attraverso un’alternanza tra concerti veri e propri e momenti esplicativi, con l’obiettivo di imparare a distinguere i vari generei musicali e a riconoscerne gli usi nella quotidianità. Si parlerà quindi di Barocco (21 febbraio, ore 18), di pop music (4 aprile ore 18), di musica da videogames (18 aprile, ore 18), di jazz e barocco (21 maggio – ore 21,15).
Infine, prosegue il progetto di alternanza scuola-lavoro portato avanti dall’associazione Conkarma che opera nelle scuole superiori del territorio, che prevede interviste, recensioni post-spettacolo e attività in laboratori organizzati a tema.