Magazzino Zara, visita di una delegazione di ideaComune e dell’Associazione Articolo 3. Pronto un ordine del giorno

264

Vertenza del magazzino Zara di Reggello:una delegazione di attivisti di Figline Incisa di ideaComune e dell’Associazione Articolo 3 si è recata presso lo stabilimento sita in Pian di Rona, per manifestare la propria solidarietà ai lavoratori che stanno per perdere il posto di lavoro il 28 febbraio prossimo.Zara ha affidato la gestione logistica a DHL che, a sua volta, ha subappaltato il lavoro al “Consorzio UCSA Arl”. I lavoratori hanno sempre lavorato malgrado le prestazioni fossero estremamente precarie e sottopagate.Dopo la visita ai 39 lavoratori del magazzino, ideaComune ha deciso di portare in Consiglio Comunale di Figline Incisa un ordine del giorno che impegni la Sindaca Mugnai su tre punti:dichiarare la propria solidarietà e quella del Consiglio Comunale di Figline e Incisa Valdarno ai lavoratori che stanno perdendo il lavoro; dichiarare la propria adesione alle iniziative di mobilitazione organizzate dai lavoratori e dalle parti sociali contro la decisione di chiusura dello stabilimento; infine, trasmettere l’Ordine del Giorno al Presidente della Regione Toscana, al Sindaco di Area Metropolitana e al Prefetto di Firenze affinché attivino al più presto e per le rispettive competenze, un tavolo di crisi.