Terranuova: video hard con ricatto. Vittima un 20enne.Denunciate 3 donne dai Carabinieri

1516

Sono accusate di estorsione in concorso, tre donne che avevano minacciato di diffondere un video hard di un ventenne terranuovese. I Carabinieri di Terranuova Bracciolini le hanno identificate dopo la denuncia del giovane che si era rivolto a loro per chiedere aiuto per una vicenda scabrosa.
Era entrato in contatto su un social network con una ragazza, ne erano seguiti dei messaggi sempre più osè, fino alla registrazione di alcuni video, poi inviati all’amata, nei quali si era masturbato davanti alla telecamera.
Dopo poco, però, il ragazzo era stato contattato sul cellulare e minacciato che i video sarebbero stati diffusi in rete se non avesse corrisposto delle somme di denaro da accreditare su carte prepagate.
Come se non bastasse la donna aveva minacciato di denunciarlo alle autorità e di fargli perdere il lavoro, tanto da spingere il giovane, sempre più preoccupato, a sborsare fino a 5 mila euro, salvo poi decidere di farla finita con il ricatto, rivolgendosi ai militari.
Gli uomini dell’Arma hanno seguito il tragitto delle somme di denaro che ha consentito di identificare e denunciare due donne italiane, pregiudicate, residenti in Calabria, e una terza straniera, incensurata, della provincia di Milano.