Terranuova. Appello civico. I capigruppo consiliari rispondono presente. “Disposti a sederci attorno ad un tavolo”

248

Nelle settimane scorse un corposo gruppo di cittadini terranuovesi ha rivolto un appello ai partiti politici e ai movimenti che compongono il consiglio comunale, siano essi di maggioranza o opposizione, per creare un grande “cartello” civico in vista delle prossime elezioni amministrative. “Mettiamo da parte le sigle partitiche per il bene di Terranuova”, hanno detto i firmatari. Dopo la risposta del sindaco Chienni, nelle ultime ore è arrivata anche quella dei capigruppi consiliari, che hanno accolto con grande interesse la proposta.
“Fa piacere che nella lettera firmata dai cittadini terranuovesi si riconosca alle forze consiliari di aver agito nella direzione della buona amministrazione, anteponendo l’interesse della comunità di Terranuova, al di là delle appartenenze – ha detto Marco Bonaccini – . Sono convinto che un’unione coesa e volenterosa potrebbe essere il giusto stimolo per portare risultati importanti al nostro territorio, con uno sguardo innovativo”.
Sulla stessa lunghezza d’onda Luca Trabucco. “L’appello dei cittadini apparso in questi giorni, che ci ha chiamato in causa, è sicuramente meritevole di attenzione per l’iniziativa forte e la sfida che lancia nei confronti, anche, di chi come noi, cerca di dare forza e seguito ad una proposta civica che abbia come obiettivo centrale l’interesse della città. Noi – ha aggiunto – sosteniamo che il coinvolgimento attivo del cittadino possa dar vita ad un progetto partecipato ed ambizioso. È logico che per fare questo occorra confrontarsi su punti programmatici che raccolgano un ampio consenso e siano condivisi nella loro impostazione, ove oltre al mantenimento degli attuali livelli qualitativi, se ne proponga altri caratterizzanti lo sviluppo futuro della nostra città. Riteniamo, a questo punto, sia importante sedersi ad un tavolo e vedere se esistono i presupposti e le convergenze programmatiche al fine di dar vita ad un percorso amministrativo comune.”
Anche Leonardo Migliorini si è detto d’accordo. “Nei giorni scorsi abbiamo appreso con piacere che un gruppo di cittadini terranovesi ha rivolto un appello al nostro sindaco esprimendogli un forte sostegno affinché prosegua nel suo percorso amministrativo. Da parte del nostro gruppo consiliare – ha precisato – saremo ben lieti di confrontarsi con i promotori di questa proposta raccogliendo l’invito che ci è stato rivolto. Riteniamo che un impegno civico di questa portata possa essere un valore aggiunto e da parte nostra confermiamo la disponibilità a interloquire con tutte le persone che vorranno intraprendere un percorso di questo tipo. Porteremo al tavolo della discussione – ha concluso Migliorini – i punti che attengono alle eccellenze che il nostro comune ha raggiunto in questi anni. Porteremo i principi concreti che hanno ispirato il nostro lavoro, ma porteremo anche un atteggiamento aperto a trovare obiettivi e priorità condivisi, intorno ai quali verificare la possibilità di un percorso unitario”.