Figline Incisa, Lorena Tosin candidata a sindaco della lista “Sinistra per l’Alternativa”

393

A Figline Incisa nasce “Sinistra per l’Alternativa” lista elettorale che vede uniti il Partito Comunista Italiano, il Partito della Rifondazione Comunista e Potere al Popolo per le elezioni amministrative del 26 maggio prossimo. Candidato a sindaco è una donna: Lorena Tosin, biellese di origine ma ormai figlinese da oltre 10 anni, già infermiera professionale a Biella, laureata a Siena in Igiene dentale, lavora in campo sanitario. Una donna di sinistra già aderente a Potere al Popolo e che ora incarna questo progetto unitario.“Sono figlia di operai, vivo da sempre la vicinanza al pensiero comunista, l’ultimo periodo politico italiano mi ha spinto a diventare parte attiva di quel pensiero, per resistere alla cultura dominante reazionaria e xenofoba, convinta che solo lottando contro ingiustizie e ineguaglianze si può costruire un paese più sano e più civile”.
Sinistra per l’Alternativa specifica in una nota che “ vuole portare avanti un percorso unitario per il rilancio industriale ed economico del territorio e per la difesa dei valdarnesi che in questi anni hanno perso il lavoro, per lo sviluppo dei servizi sanitari, scolastici e dei trasporti, per la difesa dell’ambiente, dei servizi pubblici e dei beni comuni. La nostra lista sarà avversaria delle destre, ciniche e padronali e dei nuovi populismi qualunquisti ma anche alternativa al centro sinistra moderato, complice del sistema di privilegi e di sfruttamento.“ L’inaugurazione della sede elettorale, situata a Figline in corso Mazzini 22, si terrà domenica 17 marzo alle ore 10.