Publiacqua. 400.000 euro di lavori a San Giovanni in zona Fornaci e in via II Giugno

242
Immagini di repertorio

Con un investimento superiore ai 400.000 euro Publiacqua metterà mano al sistema acquedottistico di San Giovanni, intervenendo nella zona delle Fornaci e in via II Giugno. I lavori in via Martiri della Libertà sono già iniziati e prevedono la sostituzione delle attuali tre condotte in polietilene con un’unica tubazione lunga 450 metri in ghisa DN 100, con 10 centimetri di diametro, che sarà posata nel tratto della via compreso tra Via Fornaci Maddii e la rotatoria di Via Europa, ricollegandosi alla condotta già sostituita nel corso dell’intervento del primo lotto. Non solo interventi alla rete di distribuzione. Verranno infatti sostituiti e rinnovati tutti gli allacci idrici ed i nodi di collegamento con la rete esistente nelle vie limitrofe. Un lavoro importante, che si concluderà entro il mese di giugno e che permetterà ai residenti della zona di essere serviti con una pressione dell’acqua superiore a quella attuale.
Non solo Le Fornaci. In questi giorni è in corso la sostituzione della rete idrica di via II Giugno. Anche in questo caso l’attuale condotta in polietilene verrà sostituita da una tubazione in ghisa DN 100 che verrà posata per 450 metri lungo il tratto di strada compreso tra via Martiri della Libertà e Via Europa, di fronte alle scuole primarie. Il cantiere sarà smontato ad inizio estate, non prima di aver provveduto al rifacimento di tutti gli allacci e dei nodi di collegamento con la rete esistente nelle vie limitrofe. Il costo degli interventi su via II Giugno sarà di 203 mila euro. Per limitare i disagi ai cittadini, nel corso dei lavori, sarà off limits solo un tratto della carreggiata, in modo da consentire il passaggio di auto, ciclisti e pedoni.
“Publiacqua, in accordo con il Comune, ha deciso di interviene per migliorare ulteriormente la nostra rete di distribuzione, già adesso tra le più efficienti a livello regionale – ha precisato l’assessore ai lavori pubblici David Corsi – . Teniamo presente che negli attuali 77 km della rete idrica sangiovannese si registrano perdite inferiori al 17%, contro una media nazionale di almeno il doppio. Con gli ingenti investimenti effettuati agli impianti di attingimento e depurazione acque di via VII Fratelli Cervi in Oltrarno e al depuratore di vallata, il completo rifacimento dei tratti più vecchi della rete e l’allaccio di tutti i quartieri al depuratore – ha concluso Corsi – , si completa in questa legislatura un quadro complessivo di investimenti significativo per la città, tanto da proiettarla tra le realtà più virtuose del comprensorio gestito da Publiacqua”.