La “Racchetta” di Laterina e Bucine ieri in Abruzzo in occasione del decennale del terremoto dell’Aquila. Grande emozione

684

Una ricorrenza tragica, impossibile da dimenticare. Dieci anni fa l’Aquila e i paesi del circondario furono distrutti da un terremoto devastante, che provocò centinaia di morti e migliaia di feriti. In questi giorni si celebra il decennale di quella tragedia. Una tragedia che però evidenziò, ancora una volta, il valore inestimabile del volontariato e della protezione civile italiana, che in quei giorni si mobilitò per salvare vite umane e dare un segno di conforto a quelle popolazioni martoriate.
La Racchetta di Laterina ha partecipato nella giornata di ieri, insieme alle sezioni di Bucine, Sovicille, Chiusdino e alla Consulta Provinciale del Volontariato alla cerimonia di commemorazione per il decennale del terremoto a San Demetrio Ne’ Vestini (AQ).
“Tornare qui dopo 10 anni mi ha e ci ha fatto un certo effetto – ha detto la responsabile di Sezione Barbara Ghirardelli -. Una emozione profonda per i luoghi vissuti in quei primi giorni di distruzione e sgomento, emozione nel ritrovare persone che questa tragedia ci ha fatto incontrare, e oggi ritrovare baci abbracci sorrisi e ringraziamenti a profusione. Sono stati veramente momenti emozionanti. Oggi grazie lo diciamo noi a voi per l’accoglienza. Grazie grazie grazie.”