Il 2 maggio al via la “nuova” Circolare del Valdarno”. Iniziata la posa delle pensiline

925

Il 2 maggio prossimo partirà il Valdarno quella che è stata definita la nuova “Metropolitana di Superficie”. Una implementazione della Circolare istituita nel settembre del 2014 che prevede un potenziamento complessivo del sistema di trasporto pubblico locale. Il progetto prende il nome di “Miv” ed è frutto di un accordo tra la Regione Toscana, la Provincia di Arezzo e i comuni di Cavriglia, Bucine, Castelfranco-Pian di Scò, Loro Ciuffenna, Montevarchi, Pergine-Laterina, San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini.
E’iniziata da alcuni giorni la posa delle nuove pensiline in tutto il territorio valdarnese, che andrà avanti per le prossime settimane. Operazione che costituisce un passo importante non solo perché segna concretamente l’inizio del nuovo progetto di mobilità pubblica, ma anche perché contribuisce a migliorare l’arredo pubblico dei comuni toccati dalla circolare. Nei prossimi giorni, oltre all’installazione delle nuove pensiline, avrà inizio anche l’attività di ricondizionamento di quelle esistenti, in modo che tutto il circuito delle fermate acquisti un nuovo decoro e garantisca un maggiore comfort.
Come hanno ricordato l’assessore regionale Ceccarelli e Antonio Perferi, consulente della Regione Toscana per trasporti e mobilità, l’obiettivo del progetto è quello di ristrutturare il sistema di trasporto pubblico su gomma nel Valdarno aretino e di diminuire l’uso delle auto per gli spostamenti, nell’ottica di un decongestionamento del traffico e di una riduzione dell’inquinamento. A partire da maggio saranno garantiti collegamenti ogni 30 minuti a valle e ogni 60 in collina con autobus moderni dotati di nuove tecnologie come le paline parlanti, il sistema di monitoraggio satellitare Avm, la wi-fi a bordo e un’ App dedicata.