San Giovanni: calato il sipario sulla “RoboCup Academy” organizzata dall’Isis Valdarno. Alla Calabria il titolo Under 19

1329

Robocup Junior Academy 2019. Con la cerimonia di premiazione al Palagalli si sono conclusi stamani i campionati nazionali di robotica educativa organizzati dall’Isis Valdarno e che hanno visto partecipare circa 800 studenti e i loro docenti da tutta Italia, impegnati a contendersi un posto per le prossime competizioni europee e mondiali.
Dalle gare finali del sabato mattina sono usciti vincitori nella Rescue Line per la categoria Under 19 “Team Vision” dell’Itis “Fermi Castrovillari”, seguiti da “Sambei” dell’Itis “De Pretto” e da “Team Giorgi 2 Brindisi” dell’Itt “Giorni”.
Piazzamenti lusinghieri per le due squadre schierate dall’Isis Valdarno “Overload” e “All Star” rispettivamente settimi e ottavi assoluti.
Per la categoria Under 14 conquistano il primo premio “Atena” dell’Ic “Trento 3 Brozetti/Segantini”, che hanno preceduto “Materia Grigia 2.0” dell’IC “Centopassi” e “Mercurio” delle Scuole C “Trento 3 Brozetti/Segantini”.
I campioni della Rescue Maze sono i “MC Rossi” dell’Itis “Rossi” seguiti da “Team Giorgi” dell’Itis “Giorgi” e dai “Maze Lion” dell’Itts “Volterra”.
Riconoscimenti anche per i giovanissimi e nella categoria On Stage Under 10 si sono imposti “I Simpatici dodici” del 26° DC “Monte San Michele”, mentre per la categoria On Stage Novice e Advanced i campioni italiani sono rispettivamente i “Tecno Team” dell’Ic “Manzoni/Castellanza” e “Musicurao” dell’Liceo Scientifico “Galilei”.
Arrivati a pari merito durante la giornata di ieri la squadra “Scalcerle Soccer” dell’Iis “Scalcerle” ha conquistato il titolo nazionale per la gara Soccer, seguiti da “Vapor Waved” e dell’Itis “A.Rossi” e da “Soccer Lion” dell’Itts “Volterra”.
I vincitori della Rescue Line U19, Rescue Maze, On Stage Novice e Advanced in luglio voleranno in Australia per i mondiali di “Robocup Junior Academy” a Sydney, mentre i campioni di Soccer e le altre squadre seconde e terze sul podio nell’On Stage Novice ed Advanced rappresenteranno a giugno l’Italia ai campionati europei di Hannover in Germania con l’obiettivo di qualificarsi per i mondiali.
“Un’esperienza unica quella vissuta dal nostro istituto scolastico – ha commentato Pierazzi – abbiamo fatto di San Giovanni la capitale italiana della robotica educativa e siamo soddisfatti dei risultati ottenuti durante queste giornate di gara. Per realizzare la manifestazione, che ha registrato la presenza di circa un migliaio di persone tra studenti, docenti e accompagnatori, sono state impiegate tante forze e il Valdarno ha risposto alla nostra chiamata fornendo servizi e risorse preziose”.
Le tre anime dell’Isis Valdarno hanno collaborato per l’ottima riuscita dei campionati, a partire dagli studenti dell’indirizzo Turismo che hanno accolto i partecipanti, passando all’indirizzo Moda che ha realizzato le shopper, i portachiavi e Ada la mascotte della “Robocup Junior Academy” 2019.
Al termine della cerimonia di premiazione è avvenuto il passaggio di consegne con Pescara che organizzerà le gare nazionali nel 2020.
Per consegnare i premi, degna chiusura di una kermesse di successo, erano presenti oltre al dirigente scolastico Lorenzo Pierazzi, alla vice preside Emilia Minichini e al professor Giovanni Fabbri, che ha organizzato la manifestazione, anche il provveditore di Arezzo Roberto Curtolo, il sindaco di San Giovanni Maurizio Viligiardi, la presidente della Provincia di Arezzo Silvia Chiassai Martini, l’ispettore dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Roberto Martini e il dirigente scolastico del Comprensivo “Masaccio” Francesco Dallai.