Ottavo Giorno: Il presidente della Conferenza dei Sindaci replica alla Chiassai: “Solo allarmismo”

551

Dopo l’accusa del sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini in merito ai servizi erogati dal centro diurno “L’Ottavo Giorno” (“Sono a rischio “per il disinteresse della Conferenza dei Sindaci”), nelle ultime ore è arrivata la replica del presidente dell’organismo sovracomunale Sergio Chienni, che ha parlato di “dichiarazioni ingiustificate e allarmistiche”.
Chienni ha ricordato che la struttura tecnica del Comune di Terranuova si è fatta carico dell’espletamento della gara per l’affidamento della gestione, su indicazione unanime di tutti i Comuni, Montevarchi compreso. “La gara – ha aggiunto – si sta regolarmente svolgendo nei termini previsti e il servizio sarà assolutamente garantito. La rete territoriale dei servizi per la disabilità sarà un modello innovativo e aperto verso le richieste che provengono dalle persone con disabilità, dai loro familiari e dalle associazioni”.
Il presidente della Conferenza dei Sindaci ha poi ricordato che il capitolato elaborato in collaborazione con la zona socio-sanitaria prevede un numero maggiore di ore sia di operatori dedicati all’assistenza di base che di educatori.
“Ricordo che il Centro Diurno di socializzazione Ottavo Giorno, che si trova in un immobile di proprietà del Comune di Montevarchi – ha continuato Chienni -, è stato oggetto di un intervento di ristrutturazione grazie all’impegno congiunto di tutti i Comuni e dell’Azienda Sanitaria. Non solo. Come Comuni, come è giusto che sia, ci siamo sempre prodigati per rispondere alle esigenze, come ad esempio procedendo all’acquisto di un impianto di
condizionamento per rendere maggiormente fruibile e confortevole il centro. Le politiche per le persone con disabilità – ha concluso – sono da sempre al centro dell’interesse del Comune di Terranuova Bracciolini, capofila zonale, tra l’altro, anche del progetto del Dopo di Noi, finanziato dalla Regione Toscana, e che ha messo in atto progetti di inclusione e socializzazione, tutt’ora in corso, e dei quali i cittadini di tutti i Comuni possono
usufruire”.