Bekaert. Il comitato promotore della cooperativa invia una lettera a Di Maio e ne chiede il supporto

424

Il Comitato Promotore per la verifica di fattibilità di una cooperativa di lavoro nel sito produttivo di Bekaert di Figline Valdarno ha inviato in queste ore una lettera al Ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio per chiedergli un supporto.
“Con il sostegno della Legacoop Toscana, stiamo approfondendo i dati e le informazioni per arrivare – se ve ne saranno le condizioni – a un piano da presentare all’advisor Sernet che per Bekaert sta seguendo la cessione – scrive il Comitato promotore nella lettera al Ministro -. In questo complesso lavoro continuiamo ad aver bisogno del supporto suo e del suo Ministero per il nostro piano di reindustrializzazione. Avremmo bisogno di poter contare sul sostegno delle Istituzioni e del sistema di garanzie pubbliche del credito per poter affrontare gli investimenti richiesti dal piano di acquisizione e di riattivazione dell’impianto, in modo tale da poter avere un accesso al sistema bancario e sorreggere il ciclo finanziario”.
Il Comitato promotore della cooperativa ha chiesto quindi a Di Maio un incontro in cui poter illustrare con l’aiuto del professionista a cui ha affidato, insieme a Legacoop Toscana, l’incarico di seguire il progetto di fattibilità, quanto maturato finora.
“Ogni sua iniziativa in questo senso sarà importante per noi e – siamo convinti – per il futuro produttivo dello stabilimento di Figline – conclude la lettera -. Sappiamo di un suo passaggio a Firenze nella giornata di domani. Per noi sarebbe veramente prezioso poter sfruttare quell’occasione per un breve colloquio”.