San Giovanni. I 5 Stelle sui lavori alle rotatorie: “Sono finanziamenti statali. Abbiamo lavorato per la città”

456

Il Movimento 5 Stelle di San Giovanni ha accolto con soddisfazione la notizia dei 100.000 euro spesi dall’amministrazione cittadina per riqualificare e mettere in sicurezza tre rotatorie della città. Interventi resi possibili grazie a finanziamenti governativi e questo aspetto è stato sottolineato dal candidato sindaco Tommaso Pierazzi. “Noi siamo una forza di governo – ha detto – e la collaborazione che abbiamo dal territorio locale con sottosegretari e Ministri è un valore aggiunto che ci permetterà di amministrare al meglio San Giovanni Valdarno nei i prossimi 5 anni. Ne sono un esempio i lavori partiti in questi giorni su alcune rotonde. Appena appreso del finanziamento di 100.000 euro – ha proseguito – mi sono adoperato per attrarre l’attenzione della Giunta comunale a far progettare le opere necessarie, facendo in questo modo recuperare giorni preziosi all’amministrazione”.
Pierazzi ha poi aggiunto che, se i pentastellati avessero amministrato il comune, non si sarebbero fatti sfuggire le risorse messe a disposizione dal Ministero competente per riqualificare gli impianti sportivi, tra cui lo stadio Fedini. “A testimonianza della nostra continua collaborazione – ha proseguito Pierazzi – ci sono le visite del Ministro Di Maio a Figline Valdarno lo scorso anno. Sia io che Lorenzo Naimi abbiamo quotidianamente collaborato con i parlamentari della commissione Lavoro alla Camera dei Deputati. Di Maio che, tra l’altro, domani a Firenze incontrerà, insieme a me, una delegazione di imprese locali che hanno risposto all’invito di accompagnarmi.”
Ma non solo rapporto con il Governo italiano. Per il movimento il governo di San Giovanni dovrà passare anche attraverso una collaborazione con l’Unione Europea per conoscere i meccanismi per attingere ai finanziamenti disponibili. “Fabio Massimo Castaldo attuale vice premier del Parlamento Europeo e Filippo Nogarin, sindaco uscente a Livorno – ha concluso – mi hanno già promesso la loro personale collaborazione per aiutare San Giovanni Valdarno ad uscire dalla propria immobilità economica appena saranno eletti in Europa”.