Il valdarnese mons. Giovanni Nerbini diventa Vescovo di Prato

816

Ha 65 anni, è nato a Figline Valdarno, ma la famiglia è di Reggello e fino a poco tempo fa è stato parroco di Rignano sull’Arno. Adesso mons. Giovanni Nerbini è Vescovo di Prato. La notizia è stata diramata oggi dalla Santa Sede, dalla Diocesi di Prato e dalla stessa Diocesi di Fiesole. Don Giovanni è stato insegnante nelle scuole elementari prima di entrare in Seminario e consacrato sacerdote a 41 anni dal Vescovo Luciano Giovannetti. Ha operato nelle parrocchie di Caldine, frazione del Comune di Fiesole, di Pelago, in provincia di Firenze e, infine a Rignano.

Sacerdote attivo fin da subito: educatore nell’Opera per la Gioventù «Giorgio La Pira», a 35 anni decide la via della consacrazione, ed entra in Seminario a Fiesole frequentando anche il corso filosofico-teologico presso la Facoltà teologica dell’Italia centrale. È stato ordinato sacerdote il 22 aprile 1995 a Fiesole: nei primi due anni di sacerdozio don Giovanni è stato vicario parrocchiale a Caldine, frazione del Comune di Fiesole; poi, per dieci anni, dal 1997 al 2007, parroco a Pelago, amministratore di Diacceto e moderatore di quella Unità pastorale. Nel 2007 diventa parroco di Rignano, amministratore parrocchiale di S. Maria a Sociana-S. Clemente e moderatore di quella Unità pastorale. Tra i numerosi incarichi ricoperti, c’è stato anche, per qualche tempo, quello di consigliere di amministrazione della Cooperativa editrice del settimanale “Toscana Oggi”.

Nel 2015, l’attuale Vescovo di Fiesole, mons. Mario Meini, lo chiama come suo Vicario Generale, ma gli lascia anche il ministero di parroco a Rignano.

Chi conosce don Giovanni sa che è il sacerdote della gente, attento ai bisogni dell’umanità e al dialogo.
Le date della consacrazione a Vescovo e l’ingresso in Diocesi di mons. Nerbini ancora non sono state stabilite.
La foto è ripresa dal settimanale diocesano “Toscana Oggi”