Ieri sera incontro tra le categorie economiche e i candidati a sindaco di San Giovanni, Cavriglia e Castelfranco Piandisco’

313

Si è tenuto ieri sera all’Hotel Valdarno di Montevarchi il secondo degli incontri organizzati dal comitato delle categorie economiche del Valdarno con i candidati a sindaco. Erano presenti, per San Giovanni, Valentina Vadi e Tommaso Pierazzi, per Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti o Sanni, Gianluca Butini e Massimiliano Secciani, per Castelfranco Piandisco’ Enzo Cacioli, Gianmarco Brunetti e Matteo Martelli.
Nel suo intervento introduttivo, il portavoce del comitato Emiliano Taranghelli ha illustrato i motivi di questi incontri: stabilire strategie di sviluppo integrato e individuare obiettivi condivisi per sviluppare il Valdarno.
Il comitato delle categorie è formato da Cna, Confartigianato, Confindustria, Confapi, Confesercenti e Confcommercio.
“I problemi con i quali ci confrontiamo – ha detto Taranghelli – sono in larga parte di dimensione sovracomunale e pertanto presuppongono risposte dello stesso ordine di grandezza”. Le categorie economiche hanno quindi messo a punto un documento: contenimento della pressione fiscale, sostegno alle imprese, appalti a chilometro zero, viabilità, nuove attività economiche nei centri storici, politica condivisa per lo sviluppo del Valdarno.
I candidati hanno illustrato le loro idee in materia, manifestando pieno appoggio alle istanze degli imprenditori e dicendosi favorevoli ad una sinergia che possa consentire di sviluppare un territorio ricco di imprese. Soddisfazione è stata espressa anche per le novità positive sul fronte viabilità, con l’ampliamento della terza corsia autostradale tra Incisa e Valdarno e tutte le opere di compensazione, che interesseranno i comuni di Montevarchi, San Giovanni e Terranuova Bracciolini, ma che avranno ricadute su tutta la vallata.