Roberto Renzi a sostegno di Pittori: “Domenica, dopo 70 anni di amministrazione di sinistra, i cittadini avranno la possibilità di cambiare”

241

Dopo le ultime dichiarazioni da parte di Daniele Raspini e da parte della candidata Giulia Mugnai, anche Roberto Renzi capo gruppo locale di Forza Italia, partito della coalizione di centrodestra che appoggia Silvio Pittori in queste elezioni amministrative, ha voluto fare un appello agli elettori.
“Domenica, – ha esordito Renzi – dopo 70 anni di amministrazione di sinistra, ​gli elettori hanno ​la possibilità di scegliere, e di eleggere il loro Sindaco e i componenti del consiglio comunale.Innanzitutto – ha tenuto a precisare – vi invitiamo ad andare a votare. Negli scorsi anni si è assistito ad una divisione delle forze del centrodestra, ma in questa tornata elettorale siamo risusciti a convergere verso un’alleanza coesa e compatta. Mai come oggi la sinistra si è presentata a livello amministrativo debole e attaccabile. Deboli perché hanno governato male il nostro territorio impoverendolo, attaccabile perché si sono presentati alle urne divise come le loro idee, hanno paura ed è tangibile, il recente arrocco scacchistico che hanno cercato di imbastire come ultima trovata per cercare di sopravvivere ne è la prova. E’ il momento di colpire tutti insieme, ecco perché vi chiediamo di non disperdere il voto, ecco perché vi chiediamo un voto come quello espresso alle recenti elezioni europee, ecco perché invitiamo tutti gli elettori a far convergere il proprio voto verso la figura dell’avvocato Silvio Pittori quale candidato a sindaco, ci siamo presi il ballottaggio, è il momento di recarsi alle urne in maniera compatta e finire l’opera.
Domenica- prosegue Renzi- si può eleggere un consiglio comunale formato da uomini e donne che dovranno lavorare insieme per ricostruire un tessuto economico ormai in declino da anni, restituire un territorio che consenta ai propri cittadini di raggiungere i propri obbiettivi, con un programma condiviso semplice e riscontrabile da tutti.Si onorano i cittadini se si dialoga con tutte le forze politiche, se si realizza quanto promesso dando la propria parola. Domenica si può cambiare in due sensi opposti, c’è chi vuole un comune con questi risultati frutto delle manovre degli ultimi decenni e del mancato ascolto delle altre forze in campo, e chi invece desidera una rappresentanza capace davvero di voltare pagina e consentire alle nuove generazioni di vedere nel futuro un nuovo orizzonte.Occorre ritrovare la nostra identità, chiedere investimenti alla Regione Toscana per il nostro ospedale, il territorio necessita di capitali importanti per un rilancio non più rimandabile, di una viabilità idonea ecc… insomma occorre ripartire dalle fondamenta, per questo ci servirà il vostro aiuto domenica.Uniti- termina l’esponente di Forza Italia-si può fare la storia, smettendo di leggerla, ora o mai più.”